image-600
agescism

Scout 

ALBIGNASEGO 1°

dal 1992

agescism

Scout 

ALBIGNASEGO 1°

LINK UTILI

RISORSE

 

INFO e CONTATTI

 

 


facebook
youtube
instagram

Sede presso la Parrocchia di Sant'Agostino 

via Tintoretto 8 35020 Albignasego (PD)

C.F. 92221790287

 

SABATO

TRIDUO PASQUALE di gruppo 2020

"... fai rifiorire nel tuo cuore quella nota di Pace"

SABATO SANTO - 11 Aprile 2020

Le tenebre, a poco a poco, cedono il passo alla luce: da una piccola fenditura filtra la luce che, piano piano, segna l’inizio di un qualcosa di nuovo. Il buio ci genera paura, sconforto, smarrimento. Ma tutto questo cambia… la luce porta chiarezza, sicurezza, calore.

In questo giorno, il silenzio e l’oscurità cedono il passo alla luce e alla gioia: Gesù sta per risorgere.

 

È la luce di Gesù che ci illumina e vince le nostre “tenebre” e le nostre paure. A poco a poco, la sofferenza si trasforma in gioia: la gioia della Vita, della nostra vita, in Gesù.​

 

UN SEGNO

IL FUOCO

 

Cos'è per lo scout la luce se non il fuoco di bivacco che gli farà compagnia e lo proteggerà durante la notte? 

La sera, al campo o in route, ha un fascino tutto suo, un' atmosfera particolare che coinvolge tutti e che tutti aspettano con gioia dopo le fatiche del giorno: l'accensione del fuoco.

Il fuoco accompagna le serate del reparto disposto in cerchio attorno ad esso.

Il fuoco è un momento comunitario per il clan che si interroga attorno ad esso su come rendere migliore il nostro mondo.

 

Qui sotto un po' di foto di fuochi vissuti assieme, e tu c'eri? Ricordi un fuoco di bivacco in particolare? Se si perchè?

 

 

IMG_8262.JPGDSC_0150.JPGDSC_0515.JPGIMG_6003DSC_0102.JPGIMG_0433.JPG1586586476365_20190808_2146581586586476408_20190815_2229531586586476404_20190815_2229431586586476370_20190808_2147201586586476398_20190808_2219481586586476436_20190811_2336111586586478410_DSC_6043.JPG1586586479301_DSC_6220.JPG1586586479766_DSC_6293.JPGDSC_6014.JPG

UN GESTO

 

Gli elementi che inseriremo nel nostro angolo bello oggi sono una candela e un sasso. 

 

Oggi per la Chiesa è un giorno particolare: il silenzio viene interrotto dal canto del “Gloria”, dal suono delle campane durante la Veglia Pasquale.

In quel momento, allo squillare della campane a festa, accendi il cero, magari al buio… è la luce di Gesù che, in qualche modo, viene ad abitare la nostra casa, la nostra famiglia. 

 

Ringraziamo insieme per un motivo che in noi genera gioia: Grazie Signore per..., Grazie Vita per... scriviamo questo messaggio sul sasso del sepolcro. Concludiamo questo breve momento, prendendoci per mano, e recitando tutti insieme la preghiera che Egli ci ha insegnato: il Padre Nostro.

Cristo-luce-del-mondo-colored

Giovanni 20,1-9

 

Dopo il sabato, all’alba del primo giorno della settimana, Maria di Màgdala e l’altra Maria andarono a visitare la tomba.

Ed ecco, vi fu un gran terremoto. Un angelo del Signore, infatti, sceso dal cielo, si avvicinò, rotolò la pietra e si pose a sedere su di essa. Il suo aspetto era come folgore e il suo vestito bianco come neve. Per lo spavento che ebbero di lui, le guardie furono scosse e rimasero come morte. L’angelo disse alle donne: «Voi non abbiate paura! So che cercate Gesù, il crocifisso. Non è qui. È risorto, infatti, come aveva detto; venite, guardate il luogo dove era stato deposto. Presto, andate a dire ai suoi discepoli: «È risorto dai morti, ed ecco, vi precede in Galilea; là lo vedrete». Ecco, io ve l’ho detto».

Abbandonato in fretta il sepolcro con timore e gioia grande, le donne corsero a dare l’annuncio ai suoi discepoli.

Ed ecco, Gesù venne loro incontro e disse: «Salute a voi!». Ed esse si avvicinarono, gli abbracciarono i piedi e lo adorarono. Allora Gesù disse loro: «Non temete; andate ad annunciare ai miei fratelli che vadano in Galilea: là mi vedranno».

La parola

Le note della canzone sono onde, vibrazioni di vita come quelle di un seme, che pare morto nella terra vuota, ma poi dopo tre giorni germoglia e cresce. 

Quello che ci rimane da fare è aspettare... meditando su queste note e sulla luce delle nostre candele... luce che portiamo dentro, che è vita, Spirito Santo. 

 

 

Sei pronto ad essere luce nelle tenebre della notte? Come lo è stato nostro Signore Gesù Cristo? ...ci vuole coraggio... cercalo dentro di te!

 

Nell'eco del mondo una melodia  risuona per raccontarci di un futuro dove l'amore illumina la notte... e non è utopia se saprai riconoscere nella semplicità, nella diversità, negli occhi dell'altro, nel profumo dell'alba ed in ogni colore una parte di te. Usa i tuoi colori...

 

Abbraccia, ama, impara, gioca, prega, corri, perdona, canta, impara, sorprenditi, vivi, ringrazia...

 

fai rifiorire nel tuo cuore quella nota di pace.

 

 

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder